Tel. 099 8442755
  • Skills Needed:
    La gamma messa a disposizione dalla casa produttrice è il risultato di più abbinamenti tra diversi materiali ( tra cui: alluminio, pvc, legno, ABS, Rau-Fipro) per soddisfare i requisiti richiesti dalla tabella climatica del nostro territorio.
  • Client:
    I-Nobili
  • Project URL:

I Nobili - Cavaliere Più

Sostituire vecchi infissi con un serramento in PVC  sia per la parte interna che per il profilo esterno.

Con un rivestimento in alluminio e un’anima in acciaio.

La linea Cavaliere Più abbina le performance del PVC a quelle dell’alluminio, sommando i benefici derivanti dall’uso di entrambi i materiali.
Questa soluzione è l’ideale per chi vuole dare un valore aggiunto all’opera di ristrutturazione che sta apportando alla propria abitazione, il profilo interno è in PVC mentre la parte più esterna ha un carter in alluminio che può essere piatto o arrotondato, questo piccolo dettaglio ne favorisce ulteriormente la capacità di isolante termico. L’anima in acciaio inoltre ne garantisce la rigidità strutturale adeguata.
Si tratta di infissi di qualità, il rivestimento esterno in alluminio è resistente alle intemperie e di lunga durata, in più necessitano di ridotta manutenzione. Il PVC garantisce, invece, isolamento termico e acustico, mantenendo all’interno dell’abitazione un microclima ideale e garantendo benessere protetto da rumori esterni, causa di stress e danni alla salute. Alla gamma di colori del PVC si somma quella dell’alluminio per soluzioni cromatiche varie e personalizzabili.

I Nobili - Cavaliere Più
I Nobili – Cavaliere Più
STRUTTURA

I profili componenti i serramenti dovranno essere : Tipo 70/78
I profili componenti i serramenti dovranno avere qualità certificata secondo la normativa UNI EN ISO 9001. Detta certificazione dovrà essere presentata in sede di acquisizione dell’appalto unitamente alle “schede di sicurezza del materiale utilizzato” che ne attestino l’atossicità.
La mescola componente i profili dovrà essere tipo RAU 1406 (DIN 7748), completamente priva di cadmio ed aventi le seguenti caratteristiche:

I profili dovranno avere cinque camere d’isolamento, in senso trasversale del profilo, con spessore minimo del telaio/anta di 70 mm.
La battuta anta/telaio dovrà avere altezza di 20 mm.
La parete esterna del profilo dovrà avere uno spessore di 3 mm.
La camera di alloggiamento del rinforzo dovrà essere di dimensioni tali da consentire l’inserimento di un rinforzo di larghezza di 35 mm.

ALLUMINIO

I profili esterni saranno realizzati mediante estrusione in lega di alluminio EN AW 6060-T6, con spessori e tolleranze dimensionali conformi alla norma UNI EN 12012-2:2008. Gli stessi dovranno essere trattati mediante finitura anodizzata o verniciati con polveri nei colori RAL, metallizzati e color legno. I profili di alluminio di finitura esterna saranno incastrati a pressione ai profili in PVC.

DRENAGGI

I drenaggi nel telaio e le asolature a compensazione della pressione di vapore e scarico condensa nell’anta sono da eseguirsi conformemente alle Direttive Tecniche di Lavorazione del Costruttore dei profili utilizzati nella realizzazione del serramenti. Il drenaggio nel telaio dovrà effettuarsi verso l’esterno del serramento attraverso una camera diversa da quella contenente i rinforzi dei profili in PVC. È fatto obbligo di eseguire le asolature a compensazione della pressione di vapore nell’anta. Esse saranno da effettuarsi attraverso una camera diversa da quella contenente i rinforzi dei profili in PVC. All’esterno del telaio, le asolature, dovranno essere protette dall’azione diretta del vento attraverso gli idonei tappi drenanti.

GUARNIZIONI

Il sistema di tenuta agli agenti atmosferici dovrà essere a doppia guarnizione di battuta.
Potranno essere utilizzate guarnizioni preinserite e saldabili con i profili principali oppure da inserire successivamente alla saldatura del telaio/anta.
Le guarnizioni, di battuta e fermavetro, a diretto contatto con gli agenti atmosferici devono essere costruiti con materiali idonei ad assolvere tali compiti mantenendo inalterati nel tempo le loro caratteristiche. Devono avere un elevato grado di tollerabilità con gli elementi su cui vengono assemblati conformemente alla normativa DIN 52452.
Possono essere montate solo guarnizioni in EPDM, Silicone, RAU-PREN o equivalente. Il materiale costituente le guarnizioni deve ottemperare a quanto indicato dalle normative RAL GZ 716/1, paragrafo II.

DATI TECNICI
  • Larghezza frontale 16 mm
  • Entrata maniglia 15 mm
  • Altezza nottolini 8 mm
  • Corsa nottolini 2 x 19 mm
  • Scatola movimento: Dimensioni 25 x 12 mm
  • Profondità scatola con frontale 27,6 mm
  • Foro perno quadro 7 mm
  • Ferramenta e cerniera angolari 4x _(min. 22 mm). Scegliere la lunghezza adatta in base al tipo di profilo utilizzato.
VETRAGGI

Finestre e Portefinestre con vetrocamera 4BE-15-6/7 con gas argon e distanziatore termicamente migliorato. Esso è disponibile in 2 colori: RAL 7035 (grigio chiaro, per colori interni chiari) e RAL 9004 (nero, per colori interni scuri).
I lavori di vetratura (vetri semplici, vetrocamera isolata, ecc.) dovranno essere eseguiti conformemente a quanto stabilito dalla normativa DIN 18361, DIN 18545. Le vetrate con superficie superiore a 2,5 m2 saranno realizzate sempre con il filo lucido piatto.

CLASSIFICAZIONE DEI PROFILI IN PVC PER ZONE CLIMATICHE

La norma UNI EN 12608 classifica i profili in PVC per zone climatiche. La norma si riferisce ai soli profili di colore bianco o crema con superficie liscia; non si applica ai profili con superfici rivestite, goffrate o coestruse acriliche. In base alla norma in oggetto il territorio Europeo è suddiviso in due zone come si può leggere in tabella.
La zona S è determinata da una delle due opzioni:
1. energia solare maggiore o uguale a 5GJ/m2;
2. temperatura media del mese più caldo maggiore o uguale a 22°C.
In alcune aree geografiche della nostra penisola si rilevano radiazioni inferiori a
5GJ/m2 ma sempre con temperature maggiori di 22°C. Di conseguenza tutto il territorio Italiano è classificato Zona S.
I profili in PVC utilizzati da I NOBILI per l’assemblaggio dei serramenti sono estrusi con mescole di tipo S, quindi sono idonei alle condizioni climatiche Italiane.

 

Richiedi subito un preventivo

La ditta F.lli Di Dio opera sia nella provincia di Bari che di Taranto, anche nella vicina Matera.